• Home
  • /
  • Cos’è L’europeo

Cos’è L’europeo

Declino demografico, aumento delle migrazioni e dei conflitti internazionali cambieranno i nostri valori? I sistemi democratici e lo stato di diritto godono di buona salute o sono entrati in una crisi irreversibile? L’economia, già in bilico tra ripresa e stagnazione come reagirà alla pandemia Covid-19? Quali sfide culturali segneranno il nostro futuro?

l’europeo cercherà di rispondere a queste e ad altre domande che si fanno sempre più pressanti in un periodo storico segnato da continui e profondi mutamenti sociali e politici, in cui i punti di riferimento sono sempre più indefiniti. Un territorio di frontiera dove per non smarrirsi è indispensabile avere una bussola che indichi il cammino da seguire.

l’europeo per raccontare e interpretare fatti ed eventi senza pregiudizi culturali, religiosi o ideologici con opinioni controcorrente in uno spazio libero non soggetto a condizionamenti. Per diventare protagonisti di una informazione attiva ed essere membri di una collettività attenta ai diritti umani e alle libertà civili, lontana dai poteri economici, politici e dalle lobby.


Direttore

fotoPierparide Tedeschi, giornalista professionista, è laureato in Lettere moderne e in Scienze internazionali e istituzioni europee all’Università Statale di Milano.

Consulente editoriale, è stato direttore editoriale di Risk Arte oggi, responsabile attualità e cultura di Vogue Italia, caporedattore di Psychologies Italia e de L’Uomo Vogue.

Premio speciale della giuria al concorso giornalistico nazionale Pietro Bianchi, docente di Politiche editoriali all’Istituto Europeo di Design di Milano, ha collaborato con Il Mondo, Il Sole 24Ore Domenica, il Quotidiano Nazionale e la Radio della Svizzera Italiana.

Ha scritto La mutazione. Paesaggio, società, cultura, com’è cambiata l’identità italiana (Solfanelli, 2019), Metamorfosi di una vita. Lucrezia De Domizio Durini, arte, cultura, società internazionale dagli anni 70 a oggi (Mondadori, 2017).
Ha diretto il film Beuys frames, presentato nel 2014 al New York City Independent Film Festival (Official Selection).

Ha curato mostre di arte contemporanea, fotografia e scenografia.